Contenuto principale

Notizie

Seleziona una categoria tra quelle elencate qua di seguito, poi seleziona un articolo da leggere.

SEGNALAZIONE STATO DI DISAGIO NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI COLONNA PER IL PERDURARE DI ODORE ACRE

In data 01/07/2018 il Sindaco Fausto Giuliani ha inviato, a tutela dell'igiene e della salute pubblica dei cittadini colonnesi, una PEC agli Enti ed Autorità preposte, al fine di intervenire tempestivamente in merito alla presenza di forti odori acri presenti sul territorio colonnese.

In allegato la copia della PEC.

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (Prot_5102.pdf)Segnalazione_odore_acre 73 kB

In ricordo della Dott.ssa Valeria Colonna

Ricordiamo con affetto e tanta stima la Dott.ssa Valeria Colonna, che ci lasciava 5 anni fa. La Dott.ssa Colonna ha svolto con passione e professionalità il suo lavoro di Segretaria Comunale presso il Comune di Colonna dal 2011 al 2014, anno in cui è prematuramente scomparsa.

 

Incontro tra Sindaci e ACEA

A seguito dell’incontro di Lunedì 1 Luglio, il Presidente della Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini, Danilo Sordi, ha invitato i comuni interessati dall’emergenza idrica ACEA ad un incontro operativo utile alla risoluzione delle problematiche esposte dai Sindaci.

L’appuntamento è per Lunedì 8 Luglio, ore 15.00, presso la sede della Comunità Montana (Via della Pineta, 117 – Rocca Priora). Parteciperanno all’incontro il Presidente ACEA ATO 2, Claudio Cosentino, e il Responsabile della rete idrica, Roberto Cocozza.

“Come da incarico conferitomi dai primi cittadini degli otto comuni interessati dall’emergenza idrica ACEA – spiega il Presidente della Comunità Montana, Danilo Sordi, – l’Ente montano si è messo subito a disposizione e ha programmato l’incontro nel quale i dirigenti ACEA dovranno rispondere nel merito ai cinque punti concertati dai Sindaci nella riunione di Lunedì scorso. Dal rigetto della turnazione idrica alla priorità degli interventi di riparazione dei guasti, passando per un perfezionamento del sistema di comunicazione e per la dichiarazione dello stato di emergenza, auspichiamo che ACEA possa venire incontro alle esigenze e alle istanze dei Comuni del territorio”.

Richiesta di incontro urgente con Acea

Sindaci Ex Doganella: “Abbiamo rischiato problemi igienico sanitari. Chiediamo incontro urgente con Acea. No alla turnazione”

Oggi, 1 luglio 2019, nella sede comunale del Comune di Rocca Priora si sono riuniti i Sindaci dei Comuni di Colonna, Frascati, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Palestrina, Rocca Priora, San Cesareo e Zagarolo con la presenza dell’Ente sovracomunale della Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini, a seguito del gravissimo disservizio idrico verificatosi tra il 28 e il 30 giugno 2019.

Sono 3 anni che la scarsa conoscenza del territorio da parte di Acea, sommata ad una totale mancanza di progettualità, lascia questo territorio in balia di emergenze idriche, di un possibile rischio igienico sanitario e di un’interruzione di pubblico servizio.
In questa fase è stato scelto di coinvolgere la Prefettura per evitare il ripetersi di situazioni di emergenza come quella appena trascorsa che ha coinvolto circa 80.000 persone.

Alla luce degli eventi verificatisi tra il 28 e il 30 giugno, non è possibile che ci sia una mancanza di capacità nella gestione di un problema di natura elettrica, lasciando per oltre due giorni ben otto comuni senza approvvigionamento idrico.

I Comuni presenti nella riunione svoltasi a Rocca Priora Lunedì 1 luglio 2019 hanno scelto un soggetto unico che li rappresenterà: la Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini coordinerà la presenza dei Comuni davanti Acea.
Enti locali interessati: Rocca Priora, Colonna, Frascati, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Palestrina, San Cesareo e Zagarolo.

Tra i mandati conferiti alla Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini rientra quello di convocare Acea per un incontro urgente con tutti i comuni interessati sollecitando il coinvolgimento delle Asl, Comandi dei Carabinieri, Polizie locali, Vigili del Fuoco, Protezioni Civili e gli erogatori di servizi del territorio.

Tra i punti all’ordine del giorno, queste le decisioni prese:

  1. I sindaci rigettano la turnazione unilateralmente decisa da ACEA senza condivisione e preavviso. Inoltre, sottolineano che essa come ci è stata presentata, denota una non conoscenza delle esigenze del territorio.
  2. Deve essere perfezionato il sistema di comunicazione tra Acea e i Comuni al fine di poter informare in tempo la cittadinanza. Non è più ammissibile subire decisioni sul proprio territorio senza un’ampia concertazione.
  3. Dichiarazione dello stato di emergenza per i Comuni della zona ex Doganella, con il coinvolgimento della Prefettura di Roma, al fine di favorire una rapida esecuzione degli interventi sul sistema idrico.
  4. Priorità degli interventi di riparazione di guasti della zona rossa, ex Doganella.
  5. Dare mandato alla Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini di verificare le condizioni giuridiche qualora dovessero persistere le inadempienze contrattuali e le violazioni di quanto previsto e garantito dalla Carta dei Servizi di ACEA ATO 2.

SISMA DEL 23 GIUGNO 2019: CONVOCAZIONE COC PER EVENTO SISMICO DI TIPO SENSIBILE

Si pubblica l'ordinanza n. 5-bis del 23/06/2019 con la quale il Sindaco ha convocato il Centro Operativo Comunale di cui al vigente Piano di Protezione Civile Comunale a seguito dell'evento sismico registrato il 23/06/2019.

 

 

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (Ordinanza Sindacale n  5bis del 23 06 2019.pdf)Ordinanza n. 5-bis del 23/06/2019Ordinanza n. 5-bis del 23/06/201963 kB

SISMA DEL 23 GIUGNO 2019

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (ordinanza 6.pdf)ordinanza 6.pdf 123 kB

Leggi tutto...

Proclamazione del lutto cittadino nella giornata del 21 giugno 2019

Ordinanza n. 5 del 21/06/2019

Avviso di raccolta sfalci

AVVISO ALLA CITTADINANZA

Si comunica che a partire da sabato 22 giugno 2019 sarà possibile il ritiro di piccoli sfalci d’erba (giardini di utenze domestiche) anche c/o il piazzale antistante il Campo Sportivo.

Sarà consentito lo smaltimento solamente alle utenze domestiche presenti sul territorio del Comune di Colonna, presentando un documento di identità e l’ultima bolletta Tari pagata.

Potranno essere consegnati fino ad un massimo di sei (6) sacchetti contenenti solo ed esclusivamente gli sfalci di siepi e giardini.

In allegato le date e gli orari del ritiro.

Sarà comunque sempre possibile conferire presso l’isola ecologica sita in via Roma nei giorni di martedì, giovedì e sabato dalle 7,30-12,30 oppure prenotando il ritiro a domicilio contattando il numero 06/79328990

L'ASSESSORE ALL'AMBIENTE                                             IL SINDACO
Riccardo Bartoli                                                                    Fausto Giuliani

Allegato:

  • Date e Orari
Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (Avviso raccolta sfalci.pdf)avviso_raccolta_sfalci 48 kB