Contenuto principale

REDDITO DI INCLUSIONE (Novità)

reiImportanti novità in tema di contrasto alla POVERTA’ SOCIALE!
Da oggi il REDDITO DI INCLUSIONE è universale e per averne diritto occorrono soltanto requisiti reddituali e non più legati alla composizione del proprio nucleo familiare.
Ecco nel dettaglio quali sono le soglie a cui si fa riferimento:

  •  Soglia ISEE non superiore ad € 6.000;
  •  Soglia ISRE (Indicatore Situazione Reddituale Equivalente) non superiore ad € 3.000, per la parte patrimoniale;
  •  Patrimonio immobiliare (esclusa la prima casa) non superiore ad € 20.000 (valore IMU)
  •  Patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti, titoli) non superiore ad € 10.000.

Tali requi siti devono essere mantenuti per tutta la durata dell’erogazione del beneficio.
Tale misura, entrata in vigore il 1^ gennaio 2018, prevede che  per tutti coloro che hanno già presentato domanda nel corso del 2018, e fino al 31 Maggio 2018, e sono stati esclusi per la sola mancanza dei requisiti familiari, in possesso di DSU 2018 (Dichiarazione Sostitutiva Unica) l’INPS provvederà a sottoporre la domanda stessa al riesame d’ufficio dopo il 1° luglio, con verifica dei requisiti alla data del 1° giugno 2018.
 Chi non ha presentato la domanda, può farlo presso il proprio Comune di residenza.