Contenuto principale

Premio letterario Nazionale “Città di Colonna La Tridacna”

alt

I venditori di ombrelli annunceranno la pioggia, sbucando in fretta da luoghi oscuri. Quasi nello stesso momento, una donna e una ragazza avranno la certezza di avere indossato, in una giornata simile, le scarpe sbagliate. Allora guarderanno in alto, come per una preghiera. Non servirà. La donna prenderà un taxi davanti a una chiesa schiacciata tra i palazzi. La ragazza, un autobus diretto in stazione. Non c’è da perdere un minuto: sono rimasta sveglia tutta la notte, penserà, non ho chiuso occhio. Per difendersi dal sonno ha fissato il quadrante di una sveglia fosforescente, ma l’unico orario che le pare di ricordare è mezzanotte e ventidue. Poi niente, ha la sensazione che tutto si sia fermato a mezzanotte e ventidue, o più precisamente al pensiero di mezzanotte e ventidue: quando l’aggettivo ridicola si è avvicinato all’immagine di lei che trascina una valigia impermeabile nera.

Stampa il Bando